Perché questo strano articolo parla di sesso e ipnosi allo stesso tempo?

Non mi sono meravigliato troppo quando una mattina, mentre facevo colazione, assaporando un caldo caffè prima di un’intensa giornata di lavoro e auspicando vendite entusiasmanti, sfogliavo le pagine del quotidiano Repubblica trovando un articolo curioso sull’ipnosi che recitava così:

 

IPNOSI, E’ BOOM!!!

FA BENE AL SESSO E AIUTA LA CARRIERA

Ha conquistato 8 milioni di italiani. Bastano poche sedute per avere risultati. Utile anche per smettere di fumare, dimagrire e ritrovare l´autostima.

Lo dicono gli otto milioni di italiani che ormai ricorrono all’ipnosi, il doppio dello scorso anno, più 108 per cento solo nel primo semestre dell’anno. Per migliorare l’aspetto fisico, smettere di fumare, fare carriera e fare meglio l’amore.

Lily Allen, la cantante pop inglese, e l’americana Courtney Love, l’ipnosi l’hanno usata infatti per dimagrire. Eva Mendes, attrice, perché aveva paura dei ragni. In Svezia ci hanno fatto anche un reality (ipnotico).

 

Un’inedita carta vincente

Forse una moda, di sicuro un fenomeno.

Secondo uno studio Cenispes, il centro italiano di studi politici, economici e sociali, l’ipnosi è l’inedita carta vincente che in azienda permette di risolvere stress e disagi.

A Parigi, ogni secondo lunedì del mese, l’Académie de recherche et de connaissance en hypnose ericksonnienne organizza pratiche collettive che registrano il tutto esaurito. Ma non è un caso isolato.

L’ipnosi è usata sempre più spesso dai dirigenti per migliorare la gestione del team e per acquistare sicurezza. L’obiettivo, ad ogni livello, è rasserenare il clima grazie a poche sedute risolutive.

 

Ipnosi in azienda

Il lavoro di ipnosi nelle aziende sta diventando più frequente e, anche se non è molto pubblicizzato, i risultati sono notevoli.

«L’ipnosi migliora l’autostima, incrementa il carisma ed il vantaggio è che bastano poche sedute di gruppo o individuali».

Attenzione però: non immaginate dei clamorosi sonni alla scrivania. (cit. Repubblica.it)

 

Leggendo le pagine del quotidiano, mi chiedevo se stessero lanciando una nuova moda o semplicemente reclamizzando ciò che molti di noi non sanno già di sapere.. hem!

 

MA COS’E’ REALMENTE L’IPNOSI?

Da sempre questa è una delle domande più frequenti che mi viene rivolta, perché è un argomento che suscita un fascino e un profumo recondito e profondo.

Sai quando leggi una cosa e ti prende quel senso di curiosità irrefrenabile e inizi a farti delle domande?

Bene! Ecco la risposta:

L’ipnosi è quella che abbiamo visto in tv del mago che fa fare cose bizzarre all'”ipnotizzato” ed è anche un modo per portarti a letto le ragazze (o i ragazzi)!

Sto scherzando chiaramente (in parte) perché quella è solo una fenomenologia dell’ipnosi, che approfondiremo in seguito.

 

Maghi da palcoscenico?

Comunemente, chi non è addetto al settore, ha una visione dell’ipnosi come quella del mago sul palcoscenico che allo schiocco delle dita fa addormentare una persona, e la pone sotto il suo controllo.

Quella per l’appunto è ipnosi da palcoscenico, e possiamo liberarci ORA di quest’immagine,
che non rappresenta affatto quello di cui vogliamo parlare nel contesto della comunicazione o della vendita.

Quindi? Come mi spieghi cos’ è l’ipnosi?

Semplice! Sfatiamo prima di tutto cosa l’ipnosi NON E’!

l'ipnosi non è

Da un lato, la storia dell’ipnosi è un po’come la storia della respirazione.

 

Ipnosi e respirazione

Come la respirazione, l’ipnosi è una caratteristica intrinseca e universale, condivisa e vissuta da tutti gli esseri umani fin dalla notte dei tempi.

D’altra parte, è solo negli ultimi decenni che abbiamo imparato a capire che l’ipnosi di per sé non è cambiata per millenni, ma la nostra comprensione di essa e la nostra capacità di gestirla è cambiata molto profondamente.

 

Chi si è accorto per primo dello stato ipnotico?

Abbiamo evidenze e tracce documentate di pratiche di ipnosi che risalgono a 2700 anni fa’ nell’antica Cina e 4000 anni fa’ in Egitto. Nell’antica Grecia, esistono ancora i resti fisici del tempio del sonno guaritore di Asclepio (420 a.C).

La storia è piena di scorci allettanti di rituali e pratiche che richiamano molto all’ipnosi da un punto di vista moderno, dai “valichi di guarigione” dei Veda indù ai testi magici dell’antico Egitto.

ipnosi-egizi
Queste pratiche al tempo erano finalizzate a scopi magici o religiosi, come la divinazione o la comunicazione con gli dei.

E’ importante ricordare, tuttavia, che ciò che vediamo come l’occultismo è stata l’istituzione scientifica dei secoli scorsi, che aveva esattamente lo stesso scopo della scienza moderna: curare i mali umani e accrescere la conoscenza.

 

Ipnosi in occidente

Da un punto di vista occidentale, il momento decisivo nell’affascinante storia dell’ipnosi si è verificato nel 18° secolo (in coincidenza con l’Illuminismo e l’Età della Ragione).

L’opera di Franz Mesmer, tra gli altri, può essere considerata l’ultima classificata come “pratica occulta”, e la prima che ha fatto germogliare una considerazione dal punto di vista “scientifico”.

Storiaipnosi
 

Chi ha coniato l’ipnosi?

Altra tappa fondamentale per la storia dell’ipnosi è il medico inglese James Braid (1795- 1860 )
Spesso considerato come il “padre dell’ ipnosi”, dal momento che le sue indagini collocarono l’ipnosi iniziando a fare spazio nel mondo scientifico.

Egli ha anche introdotto la parola “ipnosi” stessa, coniandola dalla parola greca “sonno”(hypnos).

james-braid
Braid era un medico e il suo interesse per il fenomeno dell’ipnosi è scoccato in una maniera molto bizzarra.

Un giorno accadde che durante il suo lavoro da medico domiciliare, arrivò in ritardo a un appuntamento con un paziente. Prima di entrare già stava pensando a delle frasi per scusarsi del ritardo, ma scoprì con suo grande stupore che il paziente era immobile sulla poltrona, con lo sguardo fisso, totalmente incantato e rapito davanti al tremolio delle fiamme di una lampada a petrolio.

L’uomo si è dimostrato molto sensibile e accondiscendente alle parole del medico, mentre si trovava in questo stato di trance con l’attenzione bloccata sulle fiamme.

Dopo questa esperienza, Braid capì che se fosse stato possibile indurre uno stato del genere in una persona, avrebbe facilitato esponenzialmente la propensione al cambiamento e alla guarigione.

La persona in quello stato recepiva i suoi consigli e le sue parole come se entrassero nel profondo, come sassi che entrano nell’acqua, e le amplificava ingrandendone l’effetto.

Braid si chiese in che modo potesse indurre a comando questa sorta di trance e iniziò un’assidua sperimentazione.

Questa esperienza, insieme a esperimenti successivi, dimostrato che l’incipit e il primo passo dell’induzione ipnotica non è altro che una fissazione dell’attenzione, e che un gran numero di risultati può essere raggiunto, mentre si permane in questo stato.

 

L’ipnosi ai giorni nostri

Le due principali figure dell’ipnoterapia moderna sono Milton H. Erickson (1901-1980), e Dave Elman (1900-1967).

Milton Hyland Erickson (5 novembre 1901 – 25 marzo 1980) è stato uno psichiatra americano, protagonista di una vita incredibile, ed è stato l’esempio di milioni di persone, aiutandone tantissime.

Specializzato in ipnosi per scopi terapeutici e terapie per la famiglia. E’ famoso per il suo approccio alla mente inconscia come creativa e generatrice di soluzioni.

milton-erickson

Erickson ha aperto la strada dell’ “ipnosi indiretta” o “ipnosi conversazionale” (ipnosi colloquiale), i modelli linguistici sottili mirati a spostare la percezione di un paziente di se stessi e dei loro problemi, senza necessariamente ricorrere a formali induzioni con occhi chiusi.

 

Ipnoterapia moderna

Ancora più importante, ha capito che l’ipnoterapia, per essere veramente efficace, deve essere significativa per l’individuo.

Tutto il suo approccio era basato sulla comprensione della visione soggettiva del mondo che aveva il cliente.

 

Secondo Elman

Elman è forse meno noto, ma il suo libro: L’ipnoterapia è considerato un classico e un must nel suo campo. Ha colmato il divario tra fase ipnosi e ipnoterapia, adattamento e sviluppo delle brevi e taglienti tecniche degli ipnotizzatori per scopi terapeutici.

Quello i primi mesmeristi riuscivano ad ottenere dopo ore e ore, adesso poteva essere fatto in pochi secondi.

L’ipnosi nel 21 ° secolo tende a seguire il solco tracciato da Erickson e Elman, e gli altri che hanno seguito nella loro scia. Si tratta di una breve, pratica, soluzione concentrata, utilizzando tecniche rapide o indirette, e totalmente guidata dal cliente.

 

Ma come è possibile che faccia parte di noi?

L’ipnosi è in realtà uno stato mentale che facilmente molti di noi provano ogni giorno, uno stato di trance vigile, come un sogno ad occhi aperti, ci permette di accedere alla dimensione inconscia ed emotiva e agli stati piu profondi della coscienza.

Sarà sicuramente capitato anche a te, almeno una volta, di trovarti a camminare per strada a piedi o in macchina e renderti conto dopo un po’ di aver percorso il tragitto senza che te ne sia coscientemente reso conto.

 

Il tuo pilota automatico interiore

È come se avessi inserito in quel momento il tuo pilota automatico interiore.

Ad esempio in macchina, sei in grado di accelerare, ascoltare la radio, vedere i segnali stradali, e sfrecciare a 120 all’ora in un autostrada trafficata e ma non fai caso a queste manovre, e solo dopo che hai percorso un bel po’ del nostro tragitto, ti rendi conto di aver guidato l’auto, di essere arrivati da qualche parte, mentre la nostra mente era assorta in altri pensieri o eri preso/a dalla conversazione con la persona che era con te in auto.

Rich young sexy girl driving car with bag full of money

Bene, questo è un leggero stato di trance, e si può sperimentare a vari livelli.

Un altro stato di trance vigile accade quando siamo totalmente rapiti da un bellissimo film che guardiamo e ci immergiamo intensamente dentro la storia, siamo incantati dalle immagini, dai suoni, dalle musiche, dalle emozioni, tanto che non ci rendiamo conto che “volano” 3 ore come se fossero pochi istanti..

…e siamo talmente presi che magari non sentiamo neanche quando qualcuno ci sta chiamando e quando ci squilla il telefono!

 

Comunicare ipnoticamente in pubblico

Probabilmente ti sarà capitato anche di sentire e vedere un oratore molto capace. Quando lui parla, durante una riunione o un incontro, si ha come l’impressione che tutto il mondo intorno a noi scompaia.

Ebbene, questa persona non ha fatto altro che creare inconsapevolmente uno stato ipnotico.

Situazioni come queste possono essere riprodotte in qualsiasi momento, da chiunque e senza che nessuno si accorga di nulla, utilizzando ovviamente un appropriato tipo di linguaggio. Puntare al subconscio tramite immagini, suoni e parole è quel che fa ogni giorno la pubblicità.

Beh, è tutto qui? è mai possibile? Io mi aspettavo un qualcosa di trascendentalmente mistico e ipoapneriptidibranchiale estatico che non fosse… cosa???

“L’ ipnosi non è altro che lo stato più naturale che esiste e va a ripristinare definitivamente l’equilibrio interiore e molte funzioni bioenergetiche dell’organismo.”

Accentuando questo stato alterato della coscienza, la persona scivola in uno stato ancor più profondo, come se fosse uno stato tra il sonno e la veglia, ma in realtà il cervello diventa ancora più attivo!

Le moderne apparecchiature cliniche non solo hanno sfatato questa leggenda, ma hanno dimostrato che il cervello durante l’ipnosi è più vivace e “animato” che nel corso dell’esperienza vigile.

 

Il cervello

Analizzando il cervello in quei momenti con un elettroencefalogramma scopriamo che la corteccia cerebrale emette delle onde elettromagnetiche che hanno frequenze delta e theta e un alta emissione di serotonina, la sostanza chimica della felicità.

Il nostro cervello infatti produce 4 diversi tipi di onde cerebrali, è come se avesse 4 modalità , 4 assetti diversi che cambia in base al momento o al processo che deve svolgere.

Le onde cerebrali sono onde elettriche generate dall’attività del cervello, ogni volta che un neurone entra in attività produce una scarica elettrica a basso voltaggio e a una specifica frequenza.

Riassumendoli in breve sono:

onde CEREBRALI IPNOSI
Nel corso degli ultimi decenni ha avuto un vero e proprio sviluppo esponenziale di applicazioni e riconoscimenti ed è stata accettata dalla comunità scientifica assumendo numerosi campi di operatività e utilizzata nella ricerca clinica e in ambito terapeutico.

 

Curiosità ipnotiche

Per citare alcuni curiosi esempi: Ben Affleck e Matt Damon hanno smesso di fumare con l’ipnosi.

Durante le loro recenti gravidanze, Kim Kardashian e Kate Middleton hanno usato l’ipnosi per prepararsi al parto.

Phil Jackson, l’allenatore più vincente nella storia della NBA, ha usato l’ipnosi con i giocatori superstar, tra cui Michael Jordan e Kobe Bryant per curare l’alimentazione e per allenare il suo team alla vittoria.

Anche Albert Einstein era noto per utilizzare ogni giorno l’autoipnosi.

Ha inoltre aiutato Ronald Reagan e Barak Obama a vincere le elezioni (e a smettere di fumare), Tiger Woods a vincere il campionato del mondo.

Ha aiutato Ken Norton, un pugile poco conosciuto, a rompere la mascella al leggendario Mohammed Ali e a vincere l’incontro, ha aiutato i migliori sportivi, businessman e venditori del mondo ad ottenere risultati incredibili.

 

Persone ordinarie hanno ottenuto risultati straordinari.

La mia passione è nata dalla ricerca continua e dai più avanzati studi sull’ipnosi, sulla comunicazione e sulla persuasione, ponendo alla base dei solidi fondamenti scientifici e neurologici.

La missione è creare anche per te questi vantaggi competitivi in maniera del tutto etica.

Per fare questo si lavora in due direzioni, perché è stato dimostrato che le persone che hanno un’influenza irresistibile, e che raggiungono il successo, siano essi top venditori o leader carismatici, hanno due caratteristiche di base:

1. un costante e intenso lavoro su se stessi a diversi livelli

Programmandosi con i parametri specifici e con le caratteristiche che
occorrono per ottenere ciò che vogliono.

2. l’uso del linguaggio ipnotico.

Un linguaggio speciale e preciso che ha il potere di affascinare le persone
influenzandole profondamente.

Vuoi sapere come fare nella pratica? Scarica ora le risorse gratuite!

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.