Oggi scoprirai come convincere una persona a darti il suo numero e a dirti anche grazie per il favore che gli stai facendo nel prendertelo.

Presta bene attenzione perché questa tecnica vale nella vendita per ottenere nuovi contatti e per convincere un cliente restio, tanto quanto nella vita privata e nelle tue relazioni.

Esso può essere definito il segreto di Socrate ed è l’arte di attirare le persone come un magnete invisibile, attraverso La “positivazione socratica”.

La manipolazione positiva, ovvero quel processo che induce la persona a chiederti di dargli ciò che in realtà tu volevi ottenere da lei.

 

“Per attrarre gente attraente, devi essere attraente tu stesso. Per attrarre gente potente, devi essere potente. Per attrarre gente impegnata, devi essere impegnato. Invece di lavorare su di loro, devi lavorare su te stesso. Se lo diventi, lo puoi attrarre.” Jim Rhon

 

Immagina che io voglia convincere una persona a farmi dare il suo numero di telefono. Con questa tecnica di dialettica socratica, invece di chiederlo andrò a far nascere un’esigenza per cui quella persona debba darmelo. Dovrò generare in lei dei forti impulsi che la portino a darmelo.

In che modo? Creando un’implicazione in cui si senta coinvolta.

Ad esempio potrei chiedere in che modo potremmo sentirci per inviargli quella info per cui ha mostrato interesse? O potrei alludere al fatto che devo inviargli su Whatsapp delle comunicazioni esclusive, o dei link per il suo lavoro o per il suo hobby.

 

Una strategia che funziona da 2.000 anni

L’arte di convincere una persona a fare ciò che vuoi, non è materia di studio recente, bensì il frutto dell’esperienza maturata in migliaia di anni di vita dell’essere umano. Ad esempio Socrate aveva scoperto e usava questo segreto 2000 anni fa, una delle chiavi della persuasione sta nelle domande elicitanti.

Esse funzionano così:

1) Al posto di dare un ordine/richiesta, fai una domanda che eliciti la risposta che tu vuoi ottenere. Il principio è questo:

Attraverso le domande, A fa sorgere il desiderio in B,
in modo che B chieda ad A, ciò che A voleva ottenere da B.

 

2) Non forzare gli altri ad ascoltarti, fai loro domande che stimolino la loro attenzione/curiosità e li facciano accostare in avanti con le orecchie spalancate in attesa che parli.

3) Non dire agli altri quello che devono fare, chiedi cosa vogliono nella vita e come vogliono ottenerlo.

4) Non dire alle persone quello di cui hanno bisogno, chiedi loro cosa succederà, se persisteranno in un comportamento simile o senza ciò che vuoi dargli.

5) Non pretendere che gli altri pensino in maniera differente, fai loro domande che attivino le loro riflessioni e guidali in comportamenti differenti.

 

Un trucco sleale di telemarketing (mai svelato!)

Ma neanche Socrate conosceva questo “trucco sleale” che abbiamo insegnato al Telemarketing di una multinazionale.

Il trucco consiste nel riuscire a farti dare il numero di telefono del titolare d’azienda nel giro di 10 secondi, anche quando la segretaria ti blocca. Si sa che le segretarie fanno da filtro. Vengono pagate anche per quello.

Quindi il trucco era di telefonare e chiedere:

“Buongiorno sono tizio, cercavo il sig. (NOME DEL TITOLARE).”

“Non c’è in questo momento.”

“Lo stavo chiamando sul cellulare ma non trovo più il suo bigliettino, per ultimare un discorso riservato con lui, può farmi la cortesia di ridarmelo gentilmente?”

“Sì. È il 3389037637”

“Grazie. Arrivederci.”

In questo modo la segretaria dà per scontato che il boss ti avesse già dato il suo numero privato, o il suo bigliettino, e quindi non vi è motivo di non dartelo nuovamente.

Oppure nella conversazione con una ragazza, invece di chiederle: ”mi dai il tuo numero di telefono?” – Potresti stimolarla affinché sia lei a dartelo:

“Poco fa mi dicevi che ti interessi a [ARGOMENTO] (fare riferimento a una cosa di cui avete parlato poco prima). In ufficio ho altre informazioni molto rare. In che modo posso mandartele?”
“Segna il mio numero. Puoi mandarmele anche su WhatsApp, ok?”
“Di solito non prendo numeri di telefono da sconosciute, ma con te farò un’eccezione.” 😉

 

Se vuoi convincere una persona a darti ciò che vuoi, crea intrigo, attrazione, implicazione, tensione positiva…

Alludendo a vantaggi in cui potrebbe essere implicata, a quel punto nascerà in lei la domanda/necessità di avere un tuo contatto… e la cosa bella è che sarà lei a chiedertelo.

Queste tecniche per convincere una persona, attrarla, sedurla, in realtà sono solo espedienti, perché se la persona che hai di fronte riconosce il tuo valore, sarà attratta da te a prescindere dalle tecniche che usi, proprio perché brillerai da dentro.

Quindi la cosa fondamentale su cui lavorare, al di là di tutte le tecniche di vendita e persuasione che tu possa imparare, sei tu! Lavora costantemente su te stesso, a un piano di magnetismo personale.

E a tal proposito posso mandarti del materiale molto raro per farti fare davvero la differenza su questo argomento? Clicca qui e inserisci la tua e-mail per riceverlo.

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.