NOOOOOOO!!!

Uscendo dalla porta, dopo aver parlato con il cliente che poteva svoltargli il mese, Paolo colpì con forza i pugni sulla macchina, entrando dentro con un guizzo furibondo di rabbia, e sbattendo forte la portiera si squarciò la gola gridando a pieni polmoni fulgidi di rabbia e di incontenibile sdegno e furia!!

AAAARGHHHHH!!!!! NOOOOO !!!! NON E’ POSSIBILE!!!!!!!!!!!!!!

Stressed businessman with smoke and flame in head

Nel suo sfogo straripante, battendo i pugni più forte che poteva, con gli occhi pieni di lacrime, si lasciava travolgere dalla disperazione chiedendosi perché anche quel cliente avesse rifiutato di acquistare da lui!! Dannazione!!!!!

– IL PREZZO è TROPPO ALTO SIG. PETROCCHI, NON POSSIAMO ACQUISTARE DA LEI!!!

Quelle parole pronunciate dal cliente risuonavano in lui come un mantra terrificante e tormentante che non si toglieva più dalla sua mente..! Perché!!! DOVE SBAGLIAVOOOO???? EPPURE HO APPLICATO TUTTE LE TECNICHE DI VENDITA ALLA LETTERA!!! – Urlò ancora in preda a convulsioni di furia!! NON E’ POSSIBILEEE!!!

Come incrementare le vendite per davvero?

Probabilmente, uno degli aspetti più importanti da comprendere, se davvero vuoi incrementare le vendite, è proprio questo.

Sei pronto?

3

2

1

Guarda questo oggetto di legno posato a terra:

tecniche-di-vendita-trave

E’ una trave (ma dai!)

Che effetto ti fa? Penso che non avresti alcun problema a salirci sopra come questa bambina, non è vero?

tecniche-di-vendita-trave2

Ora, guarda sempre lo stesso oggetto (una trave):

3

2

1

TECNICHE DI VENDITA EQUILIBRIO

Che effetto ti fa?

Come un effetto totalmente diverso? Se abbiamo detto che è lo stesso oggetto! Perchè hai percezioni e sensazioni totalmente diverse?

Un giorno, attraversando il bosco attraverso scoscese erbose, dopo aver calpestato verdeggianti praterie, dondolati dallo scroscio delle cascate davanti a noi e cullati dalla brezza fresca, mentre il caldo sole scalda la pelle e ci fa rilassare sempre di più, abbiamo avuto come un flash – sai quei momenti inaspettati come quando ti arriva un’illuminazione. Ora.

Dovevamo superare un dirupo passando da una trave di legno come quella della foto e abbiamo fatto prima la prova su un tronco posato a terra per prendere confidenza con il passo. Dopodiché, dopo aver passeggiato sulla bassa trave con sicurezza, diverse volte, passammo alla trave da superare, che si ergeva sul profondo e vertiginoso dirupo!

In quel momento l’effetto e la “percezione” della realtà era totalmente diversa, anche se pensandoci la trave era esattamente identica a quella posata a terra, su cui avevamo fatto la prova, la mia “percezione” e le mie sensazioni del corpo erano radicalmente diverse.

Stavo camminando su due oggetti identici, eppure, anche se lo sapevo, cambiava tutto!

Ok ma cosa c’entra questo con il mio mestiere? Come tutto questo mi farà incrementare le vendite?

Questione di percezioni!!!

Pensaci un attimo.. davanti allo stesso oggetto abbiamo avuto 2 tipi di percezione totalmente differenti!!!

Anche se probabilmente non ti aspetti minimamente ciò che stai per leggere, la stessa cosa vale per il tuo prodotto/servizio. Lo stesso oggetto, lo stesso prodotto, può generare delle percezioni spietatamente opposte e differenti, in base a vari fattori che ora analizzeremo!

“Quindi non è l’oggetto in sè, né il prodotto né il prezzo a fare la differenza, bensì la percezione che riusciamo a suscitare e che siamo in grado di elicitare!!!”

Altro che tecniche per incrementare le vendite, semmai è ora di iniziare a far nostre quelle che io chiamo: tecniche di non vendita!!!

Puoi immaginare ora come sarebbe se riuscissi a vendere il tuo prodotto al doppio del prezzo attuale, senza incontrare alcuna resistenza da parte del cliente, anzi ricevendo orde di ringraziamenti con doni e referrals, senza usare strane tecniche di vendita, ma semplicemente alterando la percezione di valore?

Facciamo un esempio in ambito commerciale e di vendite in modo da stimolare in noi risposte automatiche su come ciò può curiosamente avvenire.

Prendiamo 2 situazioni:

SITUAZIONE “A”

Durante la tua giornata lavorativa stai camminando con la tua borsa di pelle in mano, ad un tratto ti ferma un venditore ambulante che cerca di venderti un caricabatterie universale per il telefono, con la presa da macchina.

“Noo! non mi serve niente! Non ho spicci!” – Esclami con tono secco e accelerando il passo.

Va da sé che in una situazione normale sarà difficile che acquisti un caricabatterie per strada, e se anche dovessi farlo perché realizzi che in effetti può essere comodo per le emergenze, cerchi di ottenere un prezzo congruo/basso in modo che anche per te sia un affare, e cerchi di “tirare il prezzo“più possibile.

 

SITUAZIONE “B”

Esci la mattina di casa di corsa con il tuo trolley per andare in aeroporto.Le scarpe migliori che avevi muovono i passi a ritmo serrato, e risuonano i rumori delle suole per la strada con cadenza veloce e decisa. Ti stai recando in un’altra città per lavoro per sviluppare un progetto importantissimo, che comporterà un incremento di vendite e di fatturato notevole, per te per la tua azienda.

Dopo essere sceso dall’aereo, inizi uno scambio di telefonate importantissime per trattare con la controparte e riesci a chiudere un’offerta mozzafiato, che se andasse in porto comporterebbe una grandissima vittoria!!

Sei su di giri e fissi il telefono con trepidazione perché stai aspettando una telefonata che può valere un affare da 1 milione di euro, e quella telefonata è cosi importante e delicata che nell’attesa ti dimentichi di tutto il resto! Finché.. mentre continui a guardare il telefono, spalanchi improvvisamente le palpebre con un sussulto!!! ARGGGHHH!! Scopri che la batteria è quasi scarica!! NOOOOO!!!

tecniche di vendita

Realizzi di colpo che hai lasciato il caricabatterie a casa!!

“ACCIDENTIII!!!! COME DIAVOLO FACCIOOO ORA!!!!??? Se perdo quella telefonata rischio di mandare in fumo l’affare e il Partner lo chiude con la concorrenza e non con Noi!! Non posso trattare e definire la chiusura con lui!!! Devo prenderla a tutti i costi!!”

Mentre cammini imbestialito per la strada divinghiando i denti per la rabbia, e dici parolaccie in lingue arcane dentro di te, ad un tratto ti viene incontro lo stesso venditore ambulante della situazione “A” e ti chiede se “per caso” ti occorre un caricabatterie per telefono universale!

SIII CERTO CHE MI OCCORRE!!!!”

Bene. in quel caso quanto saresti disposto a pagare il caricabatterie?? Questo rappresenta la tua salvezza in termini di business e ha un’importanza vitale in quel momento!!!

“SIII ME LO DIA! LO PRENDO!!!”

“Plego signole, sono 126 euro.”

“COSAAA??? Un caricabatterie 126 euro? Ma stiamo scherzando??”

“Si signole questo universale, è l’unico calicabattelie con una potenza tliplicata, è in glado di calicale il suo telefono in meno di 20 minuti, mentle gli altli impiegano ole. Prendele o lasciale signole.”

“NO NO VA BENE ME LO DIA!!! E’ FONDAMENTALE CHE IO CARICHI SUBITO IL MIO TELEFONO!! MA FACCIAMO 100 E LA CHIUDIAMO QUI!”

“Bene signole, non potlei, ma voglio aiutarla, facciamo 100 eulo – è un vero piacele trattale con lei signole.”

Preso il il prezioso e inestimabile oggetto, corri nel bar più vicino per attaccare a una presa elettrica il caricabatterie, e con un sospiro di sollievo carichi il tuo telefono. Fiuuuuu.

Come vedi anche qui si tratta esattamente dello stesso oggetto e delle stesse persone, ma la “percezione di valore” è totalmente cambiata, senza utilizzare chissà quali strane tecniche per incrementare le vendite.

 

Come alterare la percezione in pratica?

Non serve dirti come sarebbe se riuscissi ad alterare questa percezione per ogni tua vendita, facendo percepire il tuo prodotto come di un valore inestimabile – anche perché mentre leggi e noti le parole nere sul fondo bianco, più vai avanti e più ti immergi totalmente nelle storie e inizi a fare spazio nella mente, per rendere tutto possibile, perché le immagini e le sensazioni arrivano molto prima delle mie parole.

Come applicare tutto ciò ogni volta che eseguo il mio colloquio di vendita senza usare strane tecniche per incrementare le vendite?

Vuoi un altro esempio sulla percezione alterata??

Eccone uno accademico:

In uno studio condotto da ricercatori di Stanford e Caltech sono stati presi come campione 11 studenti universitari che hanno dichiarato di essere amanti ed estimatori di vino rosso.

Ai soggetti è stato detto che avrebbero assaggiato cinque diversi tipi di Cabernet Sauvignon. Ma, a loro insaputa, sono stati utilizzati solo 3 vini, perché 2 sono stati utilizzati 2 volte.

Il primo vino, che normalmente costa 5 dollari, è stato mostrato in due bottiglie, un’etichettata con $ 5 (prezzo reale) e un’altra con l’etichetta di prezzo di $ 45 (prezzo fittizio).

Per il secondo vino è stata usata una logica inversa, normalmente costa 90 dollari, ed è stato mostrato in una bottiglia di 90$ (prezzo reale) e in una da $ 10 (prezzo fittizio).

“I test hanno evidenziato che l’aumento del prezzo percepito di una bottiglia di vino ha aumentato il godimento effettivo che gli assaggiatori attribuivano nel degustare tale vino.”

tecniche di vendita-3

I partecipanti hanno dichiarato di aver degustato cinque vini diversi (!), anche se ce n’erano solo tre, e hanno dichiarato che i vini identificati come più costosi sono quelli che li hanno soddisfatti di più.

Un altro studio è stato fatto all’università di Harvard con questo esperimento su un campione di decine di persone.

Il soggetto test va a comprare un pezzo di ricambio del computer in un negozio di Assistenza e Vendita Pc, e la trovi al prezzo di 110 dollari. Il commesso gli dice che se vuole puoi risparmiare 30 dollari perché stanno esaurendo uno stock di un negozio della stessa catena, e gli da l’indirizzo. Il risultato è stato che la maggior parte delle persone coinvolte nel test hanno accettato di recarsi nell’altro negozio per risparmiare i 30 dollari.

La seconda parte del test invece presupponeva la vendita di un PC che costava ben 1250 dollari, e il commesso faceva esattamente la stessa proposta, diceva infatti che recandosi nell’altro punto vendita, avrebbe potuto risparmiare 30 dollari sull’acquisto. Di fronte a quella proposta soltanto una bassissimo campione delle persone acconsentì ad andare nell’altro negozio!!!! Ma come??? lo sconto è lo stesso! Parliamo dello stesso risparmio di 30 dollari!!!

Anche qui la percezione della somma è diversa, e per questo i risultati e le azioni prodotte sono totalmente diverse!

E’ simpatico pensare che tipo di scherzi ci fa la nostra mente e di come ne siamo soggetti ogni giorno senza accorgercene!

Ora ti starai chiedendo in che modo attuare tutto ciò per alterare la percezione del tuo prodotto o servizio rendendolo irresistibile e riuscendo a generare un valore percepito molto più alto? Iniziamo ad analizzare alcuni punti che presentano trigger sfiziosi, giusto per scaldarci:

  1. trigger  del   CONTESTO;
  2. trigger del    CONTRASTO;
  3. trigger del    PREZZO ALTERATO;
  4. trigger della CARENZA EURISTICA.

 

STEP 1. Generare il contesto ipnotico elicitando i 3 elementi fondamentali

  • Fiducia trentennale attivando i neuroni-specchio.
  • Autorità competenziale generando un imprinting di forte credibilità.
  • Estrapolazione dei driver inconsci.

 

Nota: se la tua bocca effettua una lieve movenza dilatatoria in senso di stupore perché non sai cosa sono – significa che ancora non hai letto gli estratti gratuiti dell’ebook – puoi farlo qui:

 

E’ chiaro che se voglio piantare un seme per far crescere un albero, non posso lanciarlo sull’asfalto o sulla pietra, altrimenti non crescerebbe nulla, il seme non attecchirebbe.

Se invece scavo una buca fino ad andare in profondità per incontrare la terra fertile, allora lì si che posso gettare il mio seme, che potrà germogliare e dar vita ad alberi maestosi.

La stessa cosa avviene quando voglio piantare un seme nella mente di una persona, ed effettuare una “disseminazione ipnotica”, se non creo il terreno fertile nella sua mente, se non creo il giusto contesto facendo evaporare le barriere razionali, non avrò alcun risultato neanche usando armi fotoniche, figuriamoci poi se si può parlare di incrementare le vendite.

Per questo, per far “entrare” la nostre influenze nel profondo, come sassi che entrano nell’acqua, i “preliminari” sono fondamentali, altrimenti la nostra comunicazione non riuscirebbe a penetrare e far germogliare dei cambiamenti.

Step 2. Manipolazione positiva del contesto

Inizia a creare il contesto percettivo in cui vai a creare la nuova realtà in cui immergere il cliente, con dei divaricatori di trance, lo scenario attuale che puoi creare ad esempio presentando dati e slide conditi di emozioni, e raccontando una storia d’impatto (trance story selling) inerente questa situazione, inserendo all’interno raid di comandi nascosti.

Ricorda: qualsiasi contesto o situazione è plasmabile e manipolabile –  questo non perché siamo dei maghi, ma perché semplicemente è la mente a crearlo!

Se ti capita di guardare le nuvole o le stelle, mentre il tuo corpo si abbandona su di un prato morbido, e i tuoi occhi vagano tra le stelle o tra le nubi, allora ti sarà capitato di vedere delle forme particolari, che magari la persona vicino a te non visualizza, ma non appena glielo fai notare ecco che subito riesce a vederlo! Proprio per lo strano principio che puoi approfondire qui OBIETTIVI AUTOMATICI SENZA PNL E IPNOSI.

Ora rispondi di getto:cosa vedi in questa immagine?

tecniche di vendita bambino

Si ok, una coppia che guarda l’orizzonte.

Ma se ti dicessi di andare oltre e di immaginare una cosa diversa via via la tua mente può spingersi a guardare ciò che prima non vedevamo.. osserva meglio.. se ti dicessi che c’è un bambino nell’immagine puoi iniziare a vederlo? ampia lo sguardo .. si vede un..

Bene, ora puoi sentire una pulsione dentro di te crescente a farti questa domanda:

Quante volte in più avrei potuto trovare la chiave giusta per chiudere una trattativa o semplicemente cambiando prospettiva/punto di vista/percezione e andando oltre la prima apparenza?

“In che modo posso applicare al mio prodotto la manipolazione del contesto??”

Prendi una pagina del tuo pc o la buona vecchia carta e penna e fallo subito!

Ripensa alle trattative passate in cui non hai chiuso, rivivi i momenti e rivediti in terza persona, guardati in modo distaccato come se vedessi un film in bianco e nero, cambia posizione percettiva e guardando con occhi diversi domandati:

  • Cosa avrei potuto fare di più o di differente per chiudere? Ho fatto davvero tutto il possibile? Ho dato veramente il 270%?
  • In che modo potevo riuscire ad essere più efficace? In quale stato emozionale produttivo sarei dovuto essere? Ero davvero in un flusso LIMITLESS?
  • Quanti modi mi vengono in mente per ottenere l’obiettivo, divertendomi al tempo stesso?
  • Cosa avrei potuto fare/dire, quale processo/trigger o non tecniche di vendita avrei potuto usare?
  • In che modo potevo riuscire trasmettere al cliente che questo può realmente fare la differenza e migliorare la sua vita?

 

Come abitudine ogni volta che termini una trattativa che non va come vorresti, fatti queste domande per proiettare il tuo inconscio a trovare soluzioni, chiavi e per portarti a migliorare, e fattele ripetutamente, vedrai che si apriranno cassetti della tua mente in cui trovare le soluzioni che non avresti mai pensato.


“LA NOSTRA CRESCITA PERSONALE, EMOTIVA, SPIRITUALE, E QUINDI ANCHE LAVORATIVA, MATERIALE, SPESSO GIUNGE A NOI IN FORME INASPETTATE!”

Spesso ci arriva sotto forma di una sfida o di una difficoltà da superare, a volte ci arriva sottoforma di dolore o sofferenza, o sottoforma di momenti difficili, ma una volta che il nostro inconscio anela nella la direzione della crescita, non c’è nulla che potra’ fermarti verso la grandezza a cui aspiri.

Tornando a bomba su tecniche efficaci per incrementare le vendite e creazione di contesto ipnotico, ecco un breve esercizio propedeutico a uno potente che fanno i nostri studenti nelle sessioni di preparazione di extreme selling hypno coaching:

  • Scrivi almeno 8 situazioni in cui il cliente potrebbe trovarsi “perso” senza il tuo prodotto o soluzione, o quanto gli costerebbe non averlo.
  • Scrivi almeno 8 modi in cui potrebbe migliorare la sua vita e avere un vantaggio/valore unico con il tuo prodotto.
  • Divarica l’ampiezza del contrasto tra le due situazioni.
  • Scrivi delle domande specifiche per riesumare nella mente del cliente il momento di acquisto in cui stava comprando una cosa per lui importante e associa segretamente questa esperienza al tuo prodotto, estrapolando la sua strategia decisionale. Crea un contesto irresistibile!
  • INTROIETTA il suo vissuto ed esperienza attuale in un contesto in cui c’è un forte bisogno – uno stato di forte necessità facendo sorgere l’esigenza attuale grazie al contesto. Quanto vale un bicchiere d’acqua in città, e quanto vale lo stesso bicchiere d’acqua nel deserto?

 

Step 3.Crea il CONTRAST MOMENTUM

Qualche tempo fa’, abbiamo formato una rete di agenti immobiliari, facendo una diagnosi sulla comunicazione persuasiva e tecniche di vendita che utilizzavano.

Dopo aver lavorato con tecniche di autoipnosi sulla rete per cambiare e invertire schemi limitanti e alzare gli standard, abbiamo direzionato strategie per incrementare le loro chiusure e acquisizioni del 30% almeno, inserendo una serie di accorgimenti di comunicazione e trigger specifici.

Uno dei sales più performanti ci ha raccontato di come applicava sia in acquisizione, che in vendita, per alterare la percezione di valore di ciò che vendevano, cioè il trigger del contrasto.

Quando voleva vendere una casa, non portava subito il cliente nella casa ideale che puntava, ma faceva una cosa assurda quanto inaspettata a insaputa totale di tutti.. indovina cosa?

Per prima cosa lo portava  a vedere una o due case simili, ma terribilmente brutte, a un prezzo esageratamente elevato e cercando di persuadere il cliente che quello era un bell’affare e il prezzo era ok! Si, lo so che stai pensando che è da pazzi, e il cliente si guardava intorno sbigottito e per circa 15/20 minuti metabolizzava l’idea di quella casa a quel prezzo e si insidiava nella sua mente quel parametro di partenza.

Dopo che il cliente sbigottito aveva creato un criterio di quel genere, l’agente immobiliare a quel punto lo portava a visitare una seconda casa (quella che voleva vendergli veramente) moto più bella, “perfetta” per le esigenze che aveva descritto il cliente, e a un prezzo più basso della prima! Qui il cliente si guardava intorno carico di bramosia e desiderio, perché la percezione amplificata dal contrasto, faceva si che sembrasse ancor di più un affare incredibile – cosa che non sarebbe avvenuto se non avesse usato il contrasto con la prima!

Si ok ma questa tecnica di vendita è vecchia – hai mai provato ad unire a questa la tecnica dell’ introiezione di gap temporale con disseminazione di comandi incastrati? (what?)

tecniche di vendita mourigno
Un’altro studio realizzato in Canada dimostrò di nuovo il poderoso effetto della Legge del Contrasto percettivo. In questa occasione venne chiesto alle persone se fossero disposte a lavorare due ore come volontari in un istituto di salute mentale: la percentuale è stata solo del 29% che accettò positivamente la richiesta.

Cosa occorreva fare per far impennare drasticamente le adesioni?

Semplice! Per il principio del contrasto è bastato inserire una domanda, prima di effettuare quella richiesta.. per far schizzare incredibilmente al 76% il riscontro positivo !!!

Qual è questa domanda?

E’ quella che genera il contrast momentum e quindi altera la percezione della richiesta:

la domanda da far precedere è quindi questa:

Sarebbero stati disposti a lavorare due volte alla settimana per due anni di fila nello stesso istituto?

Quindi prima chiedevano al soggetto se fosse stato disposto a lavorare come volontario per 2 anni nell’ istituto.
Poi al suo diniego (scatta il momento di potere), dicevano:

Beh allora non avrà alcun problema a investire soltanto 2 ore nell’ istituto come volontario vero?

E qui nasce il momento cruciale in cui il “no” si trasforma in un momento di potere impressionante, perché è un “no”
guidato. Faccio in modo di ricevere un “no” sulla prima proposta in modo da creare il contrasto e andare a incrementare le possibilità del “Si” alla seconda proposta (cioè quella che mi interessa veramente)

In confronto alla proposta di 2 anni di lavoro nell’istituto, la proposta di lavorarci appena 2 ore appariva molto più abbordabile, tant’è vero che il 76% delle persone ha accettato l’offerta dopo aver rifiutato quella dei due anni!

 

Strano risultato, calcolando che poco prima non si era ottenuto la stessa percentuale di adesioni facendo la stessa proposta ma senza il trigger del contrasto!
In aggiunta, i ricercatori valutarono la quantità di persone che effettivamente poi concretizzarono il loro impegno.

Del primo 29% di persone che avevano accettato, solo la metà si recò realmente all’istituto a prestare opera di volontariato, mentre del 76% seguente circa l’85% fu coerente con la propria decisione.

In questo modo si evidenzia che alle persone risulta difficile negarsi nel prestare un favore percepito come molto piccolo (grazie al contrasto percettivo) quando questo viene preceduto da una richiesta più pesante e più grande che è stata rifiutata.

tecniche-di-vendita-6

La stessa “tecnica di vendita” seguendo lo stesso principio psicologico, è stata utilizzata per vendere qualsiasi tipo di merce, o per fare qualunque tipo di richiesta, avendo sempre come risultato un notevole incremento di redemption sulla richiesta.

Miller, R. et. Al. (-) Perceptual contrast versus reciprocal concession as mediators of induced compliance.Canadian Journal of Behavioral Science; 8: 401-409.

tecniche di vendita2

 

Step.4-TRIGGER DELLA CARENZA

 

A questo punto, tornando alla storia dell’agente immobiliare, tieniti forte perché abbiamo inserito nel suo speech un ulteriore leva potente, una mossa ancora più folle di quella di prima!

Dopo aver captato come un radar, l’interesse crescente per questa casa perfetta che gli ha mostrato, l’agente diceva al cliente che purtroppo non sapeva ancora se poteva vendergliela!

Mi dispiace, l’ho portata qui completare il nostro giro degli appartamenti, ma in realtà abbiamo già 3 offerte su questo immobile che è estremamente richiesto e uno di questi dovrebbero essere sul punto di chiudere la trattativa.

In questo momento se prima il cliente avesse avuto anche un minimo di vacillio di dubbio sulla scelta, ora non aveva più dubbi! Voleva quella casa a tutti i costi!!  La percezione di valore di quell’immobile era totalmente schizzata alle stelle nella sua testa, ed era disposto a tutto per averla, anche perché le parole dell’agente immobiliare che aveva utilizzato anche delle tecniche di vendita ipnotica, risuonavano nella sua mente:

“E’ difficile che capiti ancora un affare del genere, Sig. Milani, io non lo vedevo da anni, ma mi creda, non sò se riesco a vendergliela, purtroppo non dipende da me.Ciò che le garantisco è che farò tutto il possibile”

Mentre continui a immaginare vividamente la faccia del cliente sbigottito ed esterrefatto con gli occhi spalancati e la bocca aperta, vibrante di desiderio per ottenere una cosa che non è certo di avere, proprio come un bambino ingolosito da una prelibata lecca lecca, che dopo averla annusata e assaggiata gli viene tolta improvvisamente!!

300
 

Si ok, ma questo sono tecniche di vendita che qualcuno già conosce, anche se non è semplice trovarle in giro ed applicarle efficacemente, ma tu meriti qualcosa che “va oltre” la normalità, va oltre lo standard comune- tu meriti di entrare in quel 5% di persone che fa la differenza e viaggia a un livello differente.

Bene e fin qui abbiamo spiegato e divulgato informazioni legali, sono cose che probabilmente già facevi, o stai per applicare inserendola automaticamente nei tuoi arsenali di tecniche di vendita e andranno a far parte delle tue competenze inconscie, proprio come quando hai imparato a camminare o a scrivere!

Tuttavia ci sono alcune NON tecniche di vendita, vale a dire delle tecniche di vendita al contrario ,

particolari e controintuitive, che sono enormemente più poderose e irrefrenabili di quelle che hai appena visto..
semplicemente perché non sono tecniche di vendita!!

Mentre cresce sempre di più la curiosità in te, e la voglia di saperne di più puoi scoprile, potresti scaricare istintivamente questi 3 video rivelatori, che a breve saranno rimossi dalla rete. Forse fai ancora in tempo a farlo qui:

 

video corso

Carenza euristica  

E ‘particolarmente comune di essere di parte dal euristica carenza in sede di valutazione di quattro parametri: quantità, rarità , il tempo, e la censura. attenzione perchè su questo veniamo manipolati ogni giorno da media, pubblicità, politici ecc

La manifestazione più semplice dell’ euristica scarsità è la paura di perdere l’accesso ad alcune risorse derivanti dal possesso di una piccola o diminuire la quantità del bene.

Quando il tempo è percepito come breve, ad esempio L’amministrazione Bush ha utilizzato una variante di questo tema nel giustificare la corsa alla guerra in Iraq:. “Il tempo sta per scadere per Saddam e se non lo fermiamo ora userà il suo WMD contro di noi” [ citazione necessaria ]

Sgombrato il campo e dopo aver gettato una secchiata di acqua fresca su queste tecniche di vendita che risalgono ai tempi dei Gesuiti, cosa rispondi quanto mentre stai parlando il cliente ti chiede:

“Quanto costa?”

Quante volte ti è stata fatta questa domanda? in che modo rispondi di solito?

Ad esempio: quanto costa partecipare a un workshop di Vendita Ipnotica?

-Costa 10.000 euro al giorno!

Proprio come una libidine crescente, non spogliarti subito buttando il suono del prezzo come una merce da banco alle sue orecchie, ma stuzzica la sua fantasia provando ad aprire la mente del cliente e spara un prezzo che è almeno 5 volte più alto del prezzo reale del prodotto – divertendoti ad osservare che faccia fa.. e in base alla reazione poi sorridendo capisce che stai scherzando.. e prosegui nel tuo colloquio di vendita ipnotica toccando i vari trigger e creando un escalation di stati d’animo.

Step.5 MANIPOLARE LA PERCEZIONE DEL PREZZO in 3 semplici step

 

Veniamo dunque a informazioni moooooolto piccanti, informazioni che non si trovano nei corsi o che non trovi online!

 

Vuoi davvero queste info riservate?

Bene, non basta volerlo, ma occorre anche agire!!

inserisci qui la tua richiesta!

 

 

Quali informazioni vorresti per migliorare le tue performance, per migliorare te stesso e per realizzare spietatamente i tuoi obiettivi?Quale domanda vorresti fare? Che tipo Di supporto ti piacerebbe avere?
Scrivilo nel form!

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.